News

Inter, Top&Flop dell'Olimpico: Handanovic surreale, difesa e De Boer...

foto

  Le giocate dell'argentino e le parate di Handanovic sono le note più positive della sconfitta con la Roma. Ma i nerazzurri continuano a concedere troppo

 In una settimana il deludente pari col Bologna, la seconda brutta figura su due partite in Europa League e la sconfitta dell'Olimpico. Non è tutto da buttare nell'Inter, che mostra una propensione al gioco e una qualità offensiva sconosciute anche nel passato più recente. Ma la sconfitta con la Roma riporta un superficie limiti abbastanza evidenti.

   

FLOP: LA DIFESA — Il primo tempo dell'Olimpico è stato il più divertente di questo primo mese e mezzo di stagione. Merito della qualità dei giocatori offensivi giallorossi e nerazzurri, ma anche di una fase difensiva dell'Inter da rivedere. Negli uomini e nell'atteggiamento. Santon contro Salah sembrava Willy Coyote, che cerca mille modi diversi per provare a prendere Bip Bip. Che lo manda letteralmente fuori di testa. Ansaldi al rientro non poteva essere al meglio, Miranda ha perso troppi duelli con Dzeko e Murillo è stato troppo impreciso.    

 

TOP: HANDANOVIC — La parata nel finale sul colpo di testa di Dzeko è qualcosa di irraccontabile. Chissà se da qui a giugno ce ne sarà una migliore. Va proprio vista per quanto è bella. Lo sloveno para tutto il parabile e anche di più. E' la solita certezza, ma gradirebbe una serata tranquilla ogni tanto.    

 

FLOP DE BOER — Su 9 partite la sua Inter è andata sotto 8 volte. Numeri un po' troppo consistenti per pensare che ogni volta sia un caso. C'è qualcosa che non va nell'approccio. Per le avversarie continua a essere troppo facile creare occasioni da gol. Bene la ricerca della manovra e i principi di gioco che ha portato, ma in Italia si vince prima di tutto non prendendo gol. Anche i cambi non hanno convinto: buona idea Gnoukouri per l'acciaccato e deludente Joao Mario, può starci anche Nagatomo per Ansaldi, che era al rientro. Ma giocarsi l'ultima opzione dalla panchina con Jovetic, giocatore che sembra fuori dal progetto, non è sembrata una grande idea. Al netto del "fallo stupido" del montenegrino da cui nasce il gol del 2-1.    

 

TOP BANEGA — Regista avanzato di grandissima qualità, non lo scopriamo oggi. Quando è libero da compiti difensivi (e in questo senso lo aiuta il cambio Gnoukouri/Joao Mario) può spargere qualità. Quando lui e Icardi avranno imparato a capirsi meglio in campo sarà ancora più difficile arginare l'Inter        

 

 

 

gazzetta.it


« TORNA

Banega Ever

Banega Ever
  • Squadra Attuale: Sevilla
  • Data di nasc.: 29/06/1988
  • Nazionalità: Argentino
  • Centrale o Centrocampista

 
borde
Compartir: Compartir en Facebook Compartir en Twitter Compartir en Linkedin
Seguinos en: Seguinos en Twitter Seguinos en Youtube Seguinos en Facebook Compartir en Linkedin Google+ Follow Me on Pinterest