News

Inter, le 5 sfide di Pioli per risollevare la stagione nerazzurra

foto

 Manca solo la firma e Stefano Pioli sarà ufficialmente il nuovo (e quarto) allenatore dell’Inter.Tuttosport raccoglie in 5 sfide la missione dell’ex tecnico della Lazio per risollevare la stagione interista. Un compito arduo che il quotidiano torinese suddivide così.

 1) Zona Champions – La dirigenza interista prima del ko di De Boer a Genova contro la Sampdoria (10 giorni fa) parlava non solo di Champions, ma addirittura di scudetto. Ecco, pensare che l’Inter a meno 13 dalla Juventus possa ambire al titolo è utopia, ma la zona Champions con 26 gare ancora da disputare non è così lontana. Inoltre, i nerazzurri affronteranno un rientro dopo la sosta da brividi che però le consentirebbe di avvicinarsi alla zona Champions: Milan, Fiorentina e Napoli. Le rimonte della Juventus e della Roma nella passata stagione insegnano ancora una volta che niente è impossibile.

2) Condizione fisica – Fra i problemi principali palesati dall’Inter di De Boer c’era la condizione atletica della squadra, assolutamente insufficiente se paragonata alle rivali. E’ un problema che risale dai tempi di Mancini e la sua (non) preparazione atletica nel ritiro prima in montagna e poi negli Usa. Pioli insieme al preparatore Osti dovrà migliorarla sensibilmente, riportando alla forma migliore elementi come Candreva e Perisic visibilmente con le gambe imballate.

3) Fase difensiva – Sedici partite disputate finora, 21 gol subiti. E’ evidente come l’Inter debba serrare i ranghi davanti ad Handanovic che di gol ne ha probabilmente evitati altrettanti. Ci vorrà maggiore sacrificio da parte di tutti e un baricentro leggermente più basso per esporre Miranda e Murillo a meno due contro due. Sono solamente due le partite in Serie A in cui Handanovic non ha subito gol: il 2-0 contro l’Empoli al Castellani, e il 3-0 contro il Crotone di domenica sera, sfida in cui in panchina sedeva Stefano Vecchi. In Europa League invece, la partita “clean sheet” è solamente una, quella contro il Southampton vinta 1-0 grazie al gol di Antonio Candreva a San Siro nella terza giornata del girone.

 

 

 

4) Icardi più presente – Se la difesa fa piangere, Icardi fa tremendamente sorridere: 10 reti e 3 assist sui 16 gol segnati dall’Inter portano la sua firma. Ma nonostante ciò, Icardi per larga parte dei 90 minuti è un corpo estraneo, isolato e mal servito. L’argentino dovrà sfruttare meglio gli spazi e il fraseggio con la squadra. Certamente i compagni non lo aiutano, Banega è protagonista, mentre Antonio Candreva non è sicuramente preciso nei suoi molti cross e Ivan Perisic tende troppo spesso a isolarsi dal gioco. Pioli dovrà fare in modo che l’argentino abbia quelle 3-4 occasioni da gol in più.

5) Valorizzare i nuovi – Suning ha chiesto a Pioli che i 100 milioni investiti in estate vengono valorizzati. Quindi, al di là di Candreva e Ansaldi, andranno trovate le posizioni giuste a Banega e Joao Mario, oltre a scongelare quel Gabigol ora più che mai versione ufo. Il terzino argentino ex Genoa non ha sicuramente brillato in questo inizio di stagione, ma ha l’alibi dei molti infortuni, mentre gli altri giocatori sono chiamati a dare molto di più per la causa nerazzurra.

superscommesse.it


« TORNA

Banega Ever

Banega Ever
  • Squadra Attuale: Sevilla
  • Data di nasc.: 29/06/1988
  • Nazionalità: Argentino
  • Centrale o Centrocampista

 
borde
Compartir: Compartir en Facebook Compartir en Twitter Compartir en Linkedin
Seguinos en: Seguinos en Twitter Seguinos en Youtube Seguinos en Facebook Compartir en Linkedin Google+ Follow Me on Pinterest