News

Il Palermo è uno spettacolo Bologna senza scampo: 4-1

foto

La classe di Pastore illumina i rosanero, che non vincevano in casa da quasi sei mesi: l'argentino sblocca il risultato, poi Ilicic, Pinilla e Bacinovic completano la festa. Inutile il gol di Di Vaio per gli emiliani.

 

C'è un giocatore, Javier Pastore, che fa uno sport diverso da tutti gli altri. E poi ci sono, appunto, tutti gli altri, tra cui il sempre più sorprendente Ilicic. I tifosi del Barbera hanno di che spellarsi le mani: il Palermo vola, regala un calcio spettacolare e ha pure iniziato a rendersi conto che vincere in casa non è proibito dal regolamento. Contro un Bologna frastornato, arriva il primo successo interno in questo campionato per i ragazzi terribili di Delio Rossi, che salgono verso la "zona Europa", in cui minacciano di rimanere a lungo.

 

 

 

pastore imprendibile — Il primo tempo, illuminato dal sole autunnale di Sicilia, fa precipitare il Bologna in uno di quei film d'azione in cui i protagonisti vengono travolti da una scarica di colpi, non appena mettono il naso fuori dal nascondiglio. La prima annotazione di cronaca racconta di uno sganciamento offensivo di Portanova, culminato con un colpo di testa alto. Da lì fino all'intervallo c'è sempre e soltanto Palermo. E inizia il Pastore-show. Nel 4-3-2-1, il "flaco" dovrebbe partire di fianco a Ilicic e leggermente dietro la prima punta Pinilla: la realtà è che il cileno e lo sloveno cambiano spesso la posizione, mentre il 21enne prodigio di Cordoba è ovunque. Rossi gli mette alle spalle il regista Bacinovic e la coppia di mastini Nocerino-Migliaccio, lasciandolo libero di prendere palla e inventare. Così, nel primo quarto d'ora Pastore si dedica al suo passatempo preferito: accelerazioni brucianti e cavalcate fino all'area avversaria. E proprio quando pensi che gli manchi un filo di lucidità al momento di tirare, scocca un destro favoloso dai venti metri che si infila sotto l'incrocio dei pali. Potenza, precisione, classe: è il 17', Palermo-Bologna 1-0.

 

 

 

rivelazione ilicic — Dicono che i gol degli attaccanti siano la prova del buon funzionamento di una squadra. Ilicic e Pinilla fanno del loro meglio per confermare la teoria. Il giovane sloveno ci prende gusto e il suo clamoroso avvio di campionato (già 4 gol) sta oscurando in un colpo solo la "Joya" Hernandez (oggi assente) e Maccarone (dentro nel finale). Miccoli può recuperare con calma, perché i missili dalla distanza di Ilicic non lo fanno rimpiangere: al 24', però, il suo tiro si trasforma nel 2-0 anche per un'incertezza di Viviano, che non legge bene la traiettoria centrale.

 

 

 

pinilla. di vaio e bacinovic — E Pinilla? Il cileno si batte come un leone e chiude il conto proprio un attimo dopo il rientro dagli spogliatoi, incornando alla perfezione il cross di Balzaretti dalla fascia sinistra. Salta, così, il piano di rimonta di Malesani, che aveva mandato nella mischia Ekdal e Buscé al posto di Casarini e Gimenez per riequilibrare la squadra. L'ingresso di Meggiorini al posto di Rubin aiuta gli emiliani a trovare almeno il gol della bandiera, che però è tutto merito di Di Vaio, bravo a freddare Sirigu con l'esterno destro. Ma prima della fine è Bacinovic a completare la festa slovena con il destro del 4-1, nato da un lancio millimetrico di Nocerino. Gli ultimi minuti servono solo a prolungare la festa rosanero: il Palermo sale a quota 11 punti dopo 7 giornate e rompe il digiuno casalingo (non vinceva al Barbera dallo scorso 24 aprile), Bologna fermo a 7.

 

 

 

http://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA/Palermo/17-10-2010/palermo-spettacolo-711496923368.shtml


« TORNA

Pastore Javier

Pastore Javier
  • Squadra Attuale: Paris Saint-Germain
  • Data di nasc.: 20/06/1989
  • Naz.: Argentino / Italiano
  • Fantasista

 
borde
Compartir: Compartir en Facebook Compartir en Twitter Compartir en Linkedin
Seguinos en: Seguinos en Twitter Seguinos en Youtube Seguinos en Facebook Compartir en Linkedin Google+ Follow Me on Pinterest